Ultima modifica: 19 Novembre 2017

Attività e progetti

immagine-progettiLa progettualità di Istituto ha innanzitutto un valore di crescita ed arricchimento della comunità educante. I progetti che coinvolgono tutta la scuola sono realizzati grazie a finanziamenti esterni che  – con una costante opera di programmazione e progettazione – docenti e personale dell’Istituto hanno saputo ottenere.

I progetti didattici di Istituto, confluiti nel Piano dell’Offerta Formativa triennale, sono i seguenti

PP01  – Prevenzione dispersione scolastica ed orientamento 

Coordinatori di progetto: Maura Dolce – Baldacchino Calogero

Il progetto raccoglie una serie di iniziative volte alla prevenzione della dispersione scolastica all’orientamento ed alla motivazione degli alunni.

Il progetto è coordinato da un collaboratore del Dirigente e coinvolge in particolare gli alunni delle classi terminali di scuola primaria e soprattutto della scuola secondaria di I grado, nonché le famiglie.

Tra le finalità del progetto, rientra l’apertura pomeridiana della scuola per lo svolgimento di attività di recupero, supporto allo studio, potenziamento delle competenze di base.

Poiché l’orientamento è prerogativa della scuola secondaria di I grado, rientrano nel progetto anche numerose attività volte alla valorizzazione delle eccellenze, sempre in ampliamento dell’orario scolastico nel pomeriggio, attraverso laboratori scientifici, linguistici, informatici, avvio allo studio del latino, scacchi e giochi matematici.

In collaborazione con Enti locali e volontari rientreranno nel progetto anche le attività di doposcuola.

IL progetto è sostenuto da due importanti finanziamenti della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT.

PP02 – Inclusione

Coordinatori di progetto: Brunetto Cristina, Rinaudi Elda, Calvo Martina

Dal 2016 l’Istituto è diventato CTI – Centro Territoriale per l’Inclusione.

La finalità principale è favorire l’inclusione degli alunni disabili e degli alunni BES con una serie di iniziative mirate e progettate in seno al GLI – Gruppo di lavoro sull’inclusione.

In primis, nella sua organizzazione oraria, l’Istituto ha identificato una figura interna alla scuola (dott. Rinaudi Elda) che segue gli interventi didattico pedagogici sugli alunni BES e coordina le attività dei docenti. Cura inoltre l’aggiornamento della normativa e gli aspetti formali della raccolta diagnostica e documentale. La docente gode di un semi esonero di 4 ore settimanali per seguire la propria attività

Tra le attività previste vi sono la formazione dei docenti, la ricerca di risorse finanziarie per la realizzazione delle attività, le osservazioni mirate (linguaggio, impugnatura dello strumento, scrittura…) , osservazioni delle abilità metafonologiche di sintesi e segmentazione sillabica e fonemica per tutti i bambini frequentanti le classi prime dell’Istituto e avvio di eventuali attività di potenziamento al fine di individuare precocemente i “campanelli di allarme” che potrebbero far sospettare la presenza di un DSA.

Per gli alunni diversamente abili, il progetto cura tutte le relazioni con le famiglie, la programmazione speciale, i rapporti con l’Università per la sperimentazione didattica, le attività motorie, musicali e ricreative speciali, l’orientamento degli alunni diversamente abili….

La presenza in organico potenziato di almeno un docente di sostegno alla primaria e un docente di sostegno alla secondaria sarebbe da considerarsi elemento essenziale per il pieno e totale raggiungimento degli obiettivi di progetto.

IL progetto si avvale di risorse finanziarie del MIUR e di un finanziamento ottenuto dalla Fondazione CRC.

 

PP03 – Intercultura, educazione alla mondialità, alfabetizzazione

Coordinatore di progetto: Donatella Pastura

L’alta percentuale di stranieri dell’Istituto, nonché la presenza del campo nomadi a Villafalletto, impongono alla scuola un continuo e diffuso lavoro di educazione interculturale tra i docenti e gli alunni affinché la cultura dell’altro divenga un patrimonio diffuso e condiviso tra tutti.

Per la realizzazione del progetto, ci si potrà avvalere della collaborazione dei mediatori culturali, degli Enti locali e soprattutto delle famiglie, coinvolte attivamente nel GLI di Istituto.

La scuola collabora anche alla realizzazione dei corsi di alfabetizzazione per adulti stranieri proposti dalle realtà di volontariato locali, nonché dai CPIA.

A titolo esemplificativo, nel progetto rientrano le seguenti attività di ampliamento dell’offerta formativa: alfabetizzazione, insegnamento dell’Italiano come lingua dello studio, attività con mediatori culturali, progetti di fondazioni ed enti privati, formazione dei docenti e degli operatori.

La presenza in organico potenziato di almeno due docenti di scuola primaria che si occupino di alfabetizzazione e recupero è considerata condizione ottimale per la piena realizzazione del progetto.

Tutte le classi dell’Istituto godono di almeno un intervento di intercultura nelle proprie classi.

 

PP04 – Benessere, ambiente, salute

Coordinatori  di progetto: Gardella Stefania , Laura Tallone

L’educazione al benessere, all’ambiente ed alla salute è un patrimonio trasversale a tutte le discipline ed a tutti gli ordini di scuola.

Coordinato da due funzioni strumentali, il progetto intende promuovere tra gli alunni e tra i genitori comportamenti positivi rispetto agli stili di vita, al benessere scolastico ed alla tutela dell’ambiente nel suo complesso.

Il progetto si sostanzia di una serie di iniziative che nascono sia autonomamente all’interno dell’Istituzione scolastica, sia in collaborazione con esperti esterni delle ASL, dei Consorzi socio – assistenziali dei centri di volontariato.

Uno spazio costante ed attento viene dato alla formazione dei genitori attraverso serate a tema ed incontri di formazione diffusi su tematiche legate in particolare ai giovani ed agli adolescenti, ma non solo, svolte sia dall’Istituto, sia in rete.

Il progetto è sostenuto da un finanziamento della Fondazione CRC e da un finanziamento dell’USR Piemonte.

PP05 – Scuola Senza Zaino

Docenti referenti: Primerano Ersilia, Bernardi Chiara, Maura Dolce.

Nel 2017 l’Istituto Comprensivo ha aderito al network nazionale delle Scuole Senza Zaino che porteranno nelle scuole primarie una sostanziale innovazione didattica che coinvolgerà le proprie forze verso la piena attuazione dell’autonomia e della responsabilità dei singoli alunni.

La didattica senza zaino mira soprattutto a creare una scuola comunità, in cui ogni bambino ha strumenti da utilizzare in autonomia per gli apprendimenti. Il docente ha un ruolo di facilitatore del sapere e dedica le proprie risorse a valorizzare ogni singolo alunno.

Senza zaino non significa tablet o pc in classe e non significa nemmeno “senza compiti”. E’ una didattica laboratoriale centrata sulla persona e sulle abilità ed autonomie di ogni alunno.

Le classi hanno un layout particolare, studiato apposta per facilitare l’autonomia del ragazzo e la valorizzazione del suo percorso di apprendimento.

L’IC Centallo Villafalletto è oggi  in rete con altre 14 istituzioni scolastiche cuneesi interessate al percorso.

Il progetto è sostenuto con fondi propri della scuola. Sono in via di richiesta risorse economiche alle locali Fondazioni Bancarie.

PP06 – Muse: arte, musica, danza, teatro

Coordinatori di progetto: Tiziana Galliano, Attilio Allisiardi

La consapevolezza che l’arte e le attività espressive siano un valore aggiunto imprescindibile per la realizzazione umana del bambino e del ragazzo è patrimonio diffuso nell’Istituto. Per tale ragione si è imposta con decisione la necessità di pianificare un progetto che coinvolga tutti gli ordini di scuola, ma in particolare la scuola primaria, nel potenziamento della pratica musicale ed espressiva che racchiudono anche enormi possibilità di successo inclusivo al proprio interno.

Il progetto è realizzato anche con il supporto di esperti esterni in possesso di specifiche competenze e potrà essere potenziato con il rafforzamento previsto dall’organico dell’autonomia attraverso l’attribuzione di un docente di musica (cl di concorso A032)

 

PP07 – Sport

Coordinatori di progetto: Maura Dolce, Allione Daniela, Casale Francesca

La pratica sportive è considerata una ricchezza nello sviluppo armonico sia fisico sia psicologico sia socio-relazionale degli alunni, pertanto la scuola ha cercato e continuerà a cercare di potenziare tale segmento dell’apprendimento.

IL progetto è coordinato da un collaboratore del Dirigente scolastico e da due docenti di Istituto e prevede tra le sue finalità di offrire opportunità sportive in orario pomeridiano.

Poiché molti alunni non riescono a sostenere economicamente la realizzazione di una pratica sportiva, compito fondamentale del gruppo di coordinamento è la ricerca di risorse economiche da destinare al progetto stesso.

L’attribuzione di un docente di Educazione Fisica (A030) in organico potenziato potrebbe sopperire a tale esigenza e permetterebbe di concentrare le risorse su altri costi del progetto.

IL progetto è sostenuto con fondi MIUR e con risorse della Regione Piemonte (Settimana dello sport).

PP08 – Lingue comunitarie

Coordinatori di progetto: Silvia Merlo, Caterina Arrò,  Dontalla Pastura

Il progetto lingue comunitarie nasce dall’esigenza di potenziare le competenze linguistiche degli studenti fin dalla scuola dell’infanzia.

Coordinato dal dipartimento di Lingue dell’Istituto, il progetto si sostanzia in una serie di azioni quali l’orientamento linguistico, l’intervento di madre lingua, l’organizzazione delle certificazioni linguistiche.

Il progetto è, inoltre, strettamente connesso con i progetti PP03 – Intercultura poiché la scuola ha promosso e continua a promuovere formazione linguistica anche per i docenti di istituto al fine di fornire al personale gli strumenti e le competenze necessarie al raggiungimento di una didattica di dimensione europea.

Nel corso dell’anno saranno proposti interventi di madrelingua nella scuola secondaria di I grado e nella scuola primaria.

Il progetto è finanziato da risorse della Fondazione CR Fossano.

 

PP09 – STEM (SCienze , Matematica, Tecnologia ed innovazione tecnologica e didattica. 

Coordinatori di progetto: Cinzia Piobalbo,  Daniela Ellena, Gabriele Nepote, Mario Olocco

Il progetto è coordinato dal Collaboratore del Dirigente e dai responsabili di dipartimento scuola secondaria, dai responsabili didattici scuola dell’infanzia e dai referenti classi parallele scuola primaria.

Negli anni la scuola ha verificato come le competenze in scienze, matematica e tecnologia rappresentassero un punto di debolezza degli alunni, mentre il mondo della formazione e del lavoro richiede con sempre maggior forza una solidità formativa in tale ambito.

Partendo da tale riflessione, l’Istituto ha impegnato importanti risorse nell’innovazione tecnologica e didattica, concentrandosi in particolare sul settore dell’apprendimento delle scienze, della matematica e delle tecnologie.

Il gruppo di lavoro, oltre a concentrarsi sul reperimento di risorse esterne per realizzare le finalità progettuali, cura l’introduzione di metodologie didattiche innovative, la formazione dei docenti, l’aggiornamento, i rapporti con Università e Scuola superiore, l’aggiornamento dei laboratori e della strumentazione didattica, tecnica e scientifica.

La presenza in organico potenziato di un docente di discipline matematiche e scientifiche (A059) con buone competenze informatiche è da considerarsi condizione essenziale per il pieno raggiungimento degli obiettivi del progetto.

Il progetto riceve il sostegno economico di alcune aziende private della zona e del MIUR.